Privacy Policy Cesare Frisina Violintronics - Filarmonica Laudamo Messina

Cesare Frisina Violintronics

Cesare Frisina, nato a Melbourne, e che è stato anche docente al Conservatorio Corelli, ci regala un percorso personale e sperimentale unico. Pur avendo una solida formazione classica, il violinista attraverso il linguaggio accumulato nel corso delle esperienze prodotte, lo scardina dal suo contesto, con l’uso della strumentazione elettronica. Di conseguenza il suono nudo del violino assume colori e caratteristiche non riconducibili al suo utilizzo classico.

«Con Uluru voglio riportare alla luce un pezzo della mia esperienza vissuta in Australia…nel tentativo di ascoltare la voce di un popolo sconosciuto e maltrattato dagli occidentali perché non conforme alle leggi cittadine; questo il senso del percorso musicale che si snoda fra le suggestioni misteriche degli aborigeni australiani, terra nella quale sono nato ma alla quale non appartengo, e la formazione classica occidentale»

accordiacorde

Giovedì 23 gennaio 2020 ore 19

Sala Laudamo

CESARE FRISINA VIOLINTRONICS

Cesare Frisina violino & electronic devices

 

«Uluru»

 

CESARE FRISINA (1960)
Wurundjeri
Noonga (Someone)
Swap
Warlipiri
The Cage (Western Traditions)
Leavings (Songs Tracks)
Squonk Valse
Clip-stick
Uluru (The Sacred Mountain)
Echoes

 

Musiche di Cesare Frisina, eccetto il brano Echoes, di Sergio Pallante