Privacy Policy

Louis Lortie

Un evento eccezionale con un uno dei più grandi pianisti viventi, per uno splendido programma.
Franco-canadese, amato da pubblico e critica in Asia, Stati Uniti ed Europa, è stato definito dal Times “puro e immaginativo” frutto di “una perfetta combinazione di spontaneità e maturità che solo i grandi pianisti hanno”.
Lortie ha debuttato con la Sinfonica di Montréal all’età di appena tredici anni e tre anni dopo ha compiuto una storica tournée in Cina e Giappone. Poco dopo, nel 1984, ha vinto il Primo Premio in due dei più importanti concorsi pianistici internazionali, quello di Leeds e il “Busoni” di Bolzano.
Con all’attivo una discografia di più di trenta titoli per la Chandos, Lortie affronta in concerto e in sala d’incisione molte integrali: le opere per pianoforte e orchestra di Liszt, i concerti di Mozart, Mendelssohn, Beethoven, tutto Ravel e altro ancora. Die Welt ha recensito il suo ciclo delle sonate beethoveniane alla Filarmonica di Berlino come «il miglior Beethoven dai tempi di Wilhelm Kempff», e il BBC Music Magazine ha inserito i suoi Studi di Chopin tra le “50 Recordings by Superlative Pianists”.
La registrazione di Lortie delle Variazioni Eroica di Beethoven gli ha guadagnato un premio Edison. Il suo disco di opere di Schumann e Brahms è stato nominato tra i migliori CD dell'anno da parte della BBC Music Magazine, che ha anche considerato il suo disco Chopin, uno dei "50 Recordings by Superlative Pianists.”.
Anche in veste di direttore d’orchestra, Louis Lortie si è esibito in sedi come il Lincoln Center di New York, la Wigmore Hall di Londra, il Festival di Bayreuth e ha inaugurato la Cliburn Concerts Series.

classica

Domenica 18 marzo 2018 ore 18

Auditorium Palazzo della Cultura «Antonello da Messina»

LOUIS LORTIE

pianoforte

 

FRANZ SCHUBERT
Sonata-Fantaisie
in sol magg. op. 78 D 894

FRYDERYK CHOPIN
Mazurka in fa min. op. 7 n. 3
Fantasia in fa min. op. 49
Mazurka in fa diesis min. op. 59 n. 3
Polacca in fa diesis min. op. 44